Ciò che rende indimenticabile un evento

Per organizzare un evento perfetto è necessario prendere in considerazione una serie di elementi come l’allestimento, il tema, le risorse umane e la musica. Spesso sottovalutata, quest’ultima è in grado di rendere piacevole qualsiasi manifestazione, stimolando la mente e riempiendo i momenti morti. Naturalmente non si può fare una scelta casuale, ma bisogna riflettere e determinare il tipo di musica adeguato alla situazione.

Se non hai idee in merito e non sai proprio come muoverti, continua a leggere l’articolo e scopri come trovare la colonna sonora ideale per il tuo evento.

Scegliere la musica adatta

Per fare in modo che il tuo evento abbia successo, devi prenderti del tempo per scegliere una musica adatta. Deve avere personalità e rispecchiare la tematica che hai in mente. Prima di tutto pensa alle circostanze: stai organizzando un matrimonio o un meeting di lavoro? È ovvio che le playlist per questi due momenti così importanti debbano essere diverse.

Conoscere bene lo scopo del comparto sonoro all’interno della pianificazione può essere utile alla scelta delle melodie. Pensando al matrimonio accennato poc’anzi, la musica può essere un ottimo strumento per far conoscere agli invitati la storia d’amore dei due sposi. Quindi si possono inserire canzoni che raccontano di primi incontri e di sentimenti duraturi. Lo stesso vale per compleanni o feste di addio al nubilato o celibato.

Per fiere a tema stagionale o regionale, è possibile utilizzare grandi classici natalizi o estivi, a seconda del periodo, oppure musica folk tradizionale. Per quanto riguarda, invece, convention, cocktail party o gala, è preferibile attenuare la presenza delle sonorità, limitandosi a pianificare un sottofondo musicale rilassante, magari solo strumentale, che conferisce un tocco di eleganza all’atmosfera e permette di conversare serenamente.

Qualsiasi sia l’evento, è bene tenere a mente l’obiettivo della musica, che deve favorire il senso di partecipazione e condivisione.

Quando utilizzare la musica

Non sempre usare la musica per tutta la durata di una manifestazione può sortire un buon effetto, specialmente se non è inserita come sottofondo ma come vera e propria protagonista. Per non rischiare che stordisca, spezzi la concentrazione o stufi, è necessario pianificare i momenti giusti in cui introdurla. Si possono prendere come esempio i congressi aziendali o i meeting di lavoro. Qui il comparto sonoro ha uno scopo ben preciso, ovvero attirare l’attenzione del pubblico in particolari situazioni all’interno del programma.

In genere questi momenti sono tre, ovvero l’ingresso dei relatori, la sessione di lavoro e il congedo. Per il primo è ideale scegliere un brano di grande effetto che metta in evidenza l’entrata in scena delle personalità protagoniste dell’evento. È possibile usare la stessa playlist, questa volta come sottofondo, durante la sessione di lavoro. Il congedo, invece, ha bisogno di qualcosa di motivazionale e positivo. Interessante cercare di andare incontro ai gusti dei partecipanti facendo sondaggi precedenti all’evento, magari attraverso i social network. Un altro momento importante dove inserire la musica sono le pause caffè o il pranzo. C’è bisogno di qualcosa di energizzante e stimolante, essendo questi i momenti dove si cerca di raccogliere le energie.

SIAE e diritti d’utilizzo

Nel momento in cui decidi di utilizzare della musica per il tuo evento, devi mettere in conto che bisognerà pagare i diritti di utilizzo, occupandoti delle procedure SIAE, la Società Italiana degli Autori e degli Editori. Che sia una festa privata o una manifestazione cittadina, con musica dal vivo o brani riprodotti, è obbligatorio effettuare un pagamento.

È l’organizzatore dell’evento a doversi occupare di questa procedura, recandosi presso l’ufficio SIAE del propri territorio. Da specificare è che, se la festa si svolge in un luogo privato, non è necessario preoccuparsi dei diritti d’autore.

La musica è un elemento fondamentale all’interno di un evento ed è importante sceglierla con cura per ottenere un risultato di successo.

 

WhatsApp chat